Il perditempo

Segui AAnnibale su Twitter

Vai ai contenuti

Menu principale:


In morte di Aida Ribero


E' morta mercoledì 22 novembre 2017, Aida Ribero, di anni 82, ne dà notizia l'unico figlio Andrea Annibale Chiodi.

Qui di seguito un breve ricordo di mia madre, letto al funerale svoltosi, per la volontà espressa da Aida stessa in vita, con rito civile.

"Provo a rileggere la vita di mia madre attraverso alcune parole chiave che mi sono venute in mente.
La prima è coraggio: è stata una persona molto coraggiosa, molto più di me, nell’affrontare a testa alta questa nostra esistenza a volte così ingarbugliata.
La seconda è impegno: ha vissuto, da brava piemontese, con un senso persino eccessivo del dovere ogni ambito dell’esistenza.
Ha cercato, come figlia culturale dell’Illuminismo e del Femminismo, di impegnarsi a suo modo per la dignità della donna e dell’essere umano in generale con grande “forza e intelligenza” secondo uno slogan che aveva caratterizzato il Centro Studi Pensiero Femminile fondato da lei assieme ad altre donne.
Il lato oscuro della vita e della personalità dell’essere umano non la turbava più di tanto perché vinceva su di esso un indomito ottimismo circa le potenzialità della ragione nella Storia umana e nella avventura esistenziale di ogni singolo donna e uomo.
Io che vivo la dimensione della fede cristiana ritrovo in tale esperienza di fede tanti suoi insegnamenti. Anche se siamo tutti un miscuglio di bene e di male, Aida ha sempre cercato di valorizzare il bene prima attraverso il pensiero marxista e poi attraverso il pensiero femminista.
La malattia degli ultimi anni e mesi l’ha resa una creatura fragile, più bisognosa dell’affetto di amici e parenti.
Ringrazio tutti quelli che le hanno voluto bene e grazie a tutti per
essere qui presenti. Andrea".


Torna ai contenuti | Torna al menu